Il GRUPPO GROTTE C.A.I. GALLARATE è attivo dal 1983 e fa parte della Federazione Speleologica Lombarda FSLO.
Menu

Storia del gruppo dal 2001 al 2010

2001 Durante i primi mesi dell’anno 2001 abbiamo svolto approfonditi studi eolici con l’ausilio di anemometri posti all’ingresso delle cavità, permettendoci di stabilire delle connessioni esistenti tra vari sistemi ipogei, Ancora lavori in profondità presso la grotta Schiaparelli, hanno portato alla luce nuove gallerie situate ad una profondità compresa tra i -250/450m di dislivello dall’ingresso. L’attività divulgativa e didattica quest’anno è stata svolta in collaborazione con le Sezioni C.A.I. di Casorate , Villadossola , Varallo , Pinerolo , Abbiategrasso e il gruppo Scout di Gallarate i quali hanno partecipato con numerosi adepti alle visite guidate presso la Grotta del Frassino e/o le miniere della Val Cololden presso il gruppo delle Grigne. Inoltre , sempre nell’ambito di tale attività , segnaliamo la partecipazione alla manifestazione le Piazze in Fiera in collaborazione con la scuola di alpinismo Colibrì. Il corso di Introduzione alla speleologia, contrariamente agli altri anni, quest’anno è stato svolto presso il CAI di Castellanza (VA). Due degli istruttori del Gruppo hanno partecipato con profitto ai corsi nazionali di aggiornamento svoltisi rispettivamente a Bassano del Grappa e presso il centro C.A.V.E.S. di Bisuschio nel quale figuravamo anche tra gli organizzatori. Durante il periodo estivo alcuni componenti del Gruppo hanno approfondito la pratica del torrentismo. Attività extra in Sardegna e nel complesso marchigiano di Frasassi dove in Quest’ultimo, l’escursione è stata effettuata dalla maggior parte dei componenti del Gruppo.
2002 Le cavità del Varesotto, sono state oggetto di gran parte dell’attività esplorativa in grotta: ed in particolare, alla ormai nota grotta Schiaparelli sono stati dedicati i maggiori lavori.
Sono state svolte infatti numerose uscite dedicate al rifacimento del rilievo topografico inserendo numerosi dettagli.
Buona parte del lavoro svolto è stato poi anche pubblicato sul nostro sito internet
Durante l’anno siamo stati fortemente presenti con attività didattica.
E’ stato svolto presso il centro CAVES di Pogliana un Corso di Introduzione alla Speleologia Giovanile con ben 16 partecipanti in aggiunta al consueto Corso di Introduzione alla Speleologia tenuto in collaborazione con il CAI di Castellanza. Qui gli allievi sono stati 8.
Escursioni didattiche sia in grotta che in ambienti carsici esterni sono state svolte sia in collaborazione con altri gruppi CAI (CAI di Casorate e Abbiategrasso) che con privati.
Sempre presso il centro CAVES è stata svolta dal Ns gruppo in occasione della giornata Open Caves una mostra mineraria a cura del nostro Piero Pisoni esperto appassionato in materia.
Presso i gessi romagnoli è stato svolto da un Ns. istruttore un corso nazionale di aggiornamento.
Presso la Villa Buttafava di Cassano Magnago sono stati compiute esplorazioni urbane presso i cantinati sotterranei e l’esplorazione di un pozzo artesiano.
Torrentismo e parecchio Trekking è stato svolto presso le Alpi Apuane e in Val Grande
In occasione di una gita di gruppo abbiamo provato anche l’esperienza del rafting

2003 Nei primi mesi dell’anno, lavori di disostruzione al fondo presso la Grotta Shanghai hanno portato alla luce nuove gallerie ampliando ed approfondendo il suo sviluppo.
I maggiori lavori di attività esplorativa sono stati dedicati all’ Abisso G.V. Schiaparelli e buona parte del lavoro svolto (idem per la Grotta Shanghai) è stato poi anche pubblicato sul nostro sito internet che con quest’anno ha preso una nuova veste grafica oltre ad essere stato aggiornato.
Visite escursionistiche ed esplorative sono state svolte anche in cavità artificiali tra cui: Miniera Cavallizza e di Brosso.
Come gli scorsi anni numerose uscite sono state dedicate all’attività didattica accompagnando associazioni CAI, gruppi di protezione civile, gruppi escursionistici e privati in grotta.
Durante l’anno non sono mancati i consueti corsi:
Corso Nazionale (di Aggiornamento x istruttori) di Nozioni di Primo soccorso in Grotta, hanno visto partecipare presso il Centro Caves di Pogliana (VA) due Ns. istruttori da allievi.
Corso Nazionale (di Aggiornamento x istruttori) di Topografia e Rilievo svolto presso il Centro Caves, dove un ns. istruttore vi ha partecipato come docente relatore.
Corso di Introduzione alla Speleologia organizzato dalla ns. sez. CAI Gallarate in collaborazione con la sez. CAI di Castellanza ha visto partecipare 5 allievi.
Durante il periodo estivo è stata effettuata la salita alla cima Breithorn del M.te Rosa.
Attività di Trekking e Torrentismo in Francia dove è stato realizzato un reportage filmato

2004 Serate introduttive al mondo sotterraneo attraverso reportage filmati audiovisivi e diapositive, nonché uscite pratiche sul campo. Queste sono state le principali attività che hanno caratterizzato il primo quadrimestre dell’anno 2004. Nel mese di Aprile e Maggio è stato svolto un Corso di Tecnica e dei materiali di progressione su corda al gruppo di Protezione Civile di Busto Arsizio. Nel secondo quadrimestre hanno invece fatto più da “padrone” le numerose uscite escursionistiche montane in località carsiche (Trekking con brevi escursioni alle cavità presenti) e l’attività del torrentismo (Francia, Liguria, Piemonte). Nuove punte esplorative al fondo della nota grotta Schiaparelli confermano le direzioni e le vicinanza della Grotta Marelli. Nell’ultimo quadrimestre invece, collaborazioni con il CAI Varallo in varie escursioni didattiche e introduttive al mondo speleologico partecipando come istruttori e aiuto istruttori docenti. Durante l’intero anno l’ordinaria attività di esplorazioni, topografia, rilievo e ricerca soprattutto nelle ns. cavità del varesotto. Nel dicembre 2004, nuove importantissime scoperte nella Grotta Schiaparelli da parte del Gruppo Speleoclub Valceresio (CAI Gavirate) e Gruppo Grotte CAI Varese al quale poi ci siamo aggregati con disponibilità e collaborazione.

2005 A seguito della recentissima scoperta della congiunzione della Grotta Schiaparelli con la Grotta Via col Vento, avvenuta alla fine del 2004 sul massiccio di Campo dei Fiori VA, i primi mesi dell’anno 2005, sono stati dedicati ad una intensiva ricerca congiunta avvenuta con la collaborazione dei rimanenti gruppi grotte Federati (F.S.V.) e il Gruppo Grotte CAI Varese. Suddivisi in più squadre, il ns. gruppo si è dedicato in particolar modo al rilevamento topografico e all’esplorazione di un ramo risalente che collega (per certo da prove con traccianti) la Grotta Schiaparelli con la grotta di Cima Paradiso. Pur riuscendo ad esplorare metri di nuove gallerie, una pericolosa frana a soffitto ci ha impedito la prosecuzione e la morfologia caotica nel Salone terminale nella grotta di Cima Paradiso non hanno portato durante l’anno la notizia dell’avvenuta scoperta di congiunzione. Durante l’anno il gruppo ha avuto modo di organizzare 2 corsi di Introduzione alla Speleologia, uno nel mese di Maggio (5 allievi) e l’altro a Ottobre (4 allievi). Tutti e tre i ns. istruttori, durante l’anno 2005, hanno partecipato ad un corso nazionale di aggiornamento. Va segnalato l’impegno svolto quest’anno dall’istruttore Sainaghi che si è distinto per aver partecipato come Istruttore docente al Corso Nazionale di Perfezionamento Tecnico svolto in Sicilia, ad aver collaborato a 2 corsi di introduzione sezionali organizzati uno dal CAI di Varallo ed uno dal G. Speleologico Prealpino, e ad aver partecipato inoltre a 2 spedizioni; una di carattere turistica nel complesso del Corchia ed una esplorativa svolta in Sicilia. Anche un allievo del Ns. corso svoltosi a Maggio, nell’ottobre 2005 si è reso partecipe come AIS docente ad un corso di Introduzione alla Speleologia effettuato dal CAI di Rovereto, allargando così interscambi culturali con altri gruppi. Parecchie anche quest’anno sono state le escursioni didattiche in grotta che hanno coinvolto ben 165 principianti interessati, di cui 100 minorenni. Alcune di queste uscite, sono state svolte in collaborazione con il CAI di Castellanza, Boffalora, e Abbiategrasso. Presso queste ultime sezioni CAI (Boffalora e Abbiategrasso) sono state effettuate delle serate dedicate al mondo sotterraneo con proiezione di audiovisivi e filmati. In occasione dell’incontro internazionale svoltosi in Valle Imagna, il Ns. gruppo ed in particolare l’istruttore Sainaghi , con la collaborazione dei Gruppi Federati e il Gruppo Grotte CAI di Varese, ha realizzato dei documentari filmati nonché contribuito alla pubblicazione del nuovo libro “LOMBARDIA DENTRO- Vol. I” a cura di Alberto Buzio & Massimo Pozzo – AA.VV., nel quale sono documentate tutte le recenti esplorazioni avvenute sul M.te Campo dei Fiori.

Corso Introduzione alla Speleologia 2005

2006 L’anno è iniziato con un Campo Speleologico in Sicilia dal 31-12-05 al 09-01-06 esplorazioni, topografie, reportage filmati e ricerca sul territorio Siciliano. Nell’inesauribile Grotta Schiaparelli sono venute alla luce ancora nuove gallerie. Risalito un camino sopra alla frana di -450 un ampia sala prosegue con una grossa galleria in interstrato per poi sprofondare ed intercettare un ramo attivo. Una serie di piccole balze intervallate da bellissime pozze proseguono fino ad esaurirsi e terminare con un sifone. Al Pozzo Nerone, situato a –600 sono state dedicate alcune uscite con l’intento di risalirlo per verificarne una possibile prosecuzione. Presso la grotta di Cima Paradiso, lavori di disostruzione con la speranza di riuscirla a collegare con la Grotta Schiaparelli, hanno permesso di creare un anello tra la Sala degli Angeli ed un ramo parallelo.

Corsi, scuola e didattica

Come da ormai parecchi anni, numerose uscite a scopo didattico sono state organizzate dal ns. gruppo, di cui alcune con la collaborazione di altre associazioni CAI (Abbiategrasso, Boffalora, Gorla Minore, Trento, Varallo).
Durante l’anno il gruppo ha avuto modo di organizzare un corso di Introduzione alla Speleologia, svolto presso la sezione CAI di Gorla Minore.
Tra i vari corsi organizzati dalla Scuola Nazionale di Speleologia, alcuni componenti del Ns. gruppo vi hanno partecipato, e nello specifico: Ferrario F., ha partecipato al Corso Nazionale di Meteorologia Ipogea, Pagani A. e Sainaghi R. al Corso Nazionale di Torrentismo svoltosi in Spagna e ad un raduno svoltosi in Liguria e Francia, Sbrocchi E. al corso di Introduzione alla Speleologia Organizzato dal Gruppo Grotte CAI Rovereto in qualità di aiuto istruttore e Venegoni M. al Corso Nazionale di Responsabilità Giuridica dell’Istruttore.
Durante l’anno si è avuto modo di organizzare interscambi con altri Gruppi Grotte invitando e viceversa partecipando a varie uscite in grotta sul territorio italiano.
Abbiamo avuto modo così facendo di vedere alcune grotte nella zona di Frasassi, l’Abisso Lamar e altre grotte situate sempre nella zona del Trentino e nel Vicentino.
Durante l’estate, nel periodo di ferie, è stato praticato trekking in quota, zona Cortina D’Ampezzo, visitando le gallerie presenti della 1° guerra mondiale e i vari fenomeni carsici del territorio.
In Aprile, Sainaghi R. ha partecipato alla manifestazione di Spleleocontest Corchia 2006: un concorso di filmati e fotografia in grotta
Nel mese di novembre, abbiamo partecipato alla manifestazione speleologica Casola 2006.

CORSO SPELEO 2006

2007 Gennaio 2007; intrapresi lavori di scavo presso le cavità Giurati e Bus del Fantasma, lavori che si sono protratti in più interventi avvenuti durante l’intero anno.
Nella Giurati, il lavoro consiste nello svuotamento di una galleria completamente invasa da detriti argillosi, situazione diversa per il Bus del Fantasma dove gli scavi avvenuti sono situati in fessure più strette e perlopiù invase da massi, ciottolate e roccia viva.
In entrambe le grotte attualmente gli esiti sono negativi.
Lavori di scavo e studio attraverso ausilio di apparecchiature ARVA e ricetrasmittenti sono state condotte con l’intento di collegare la nota grotta Schiaparelli con la grotta di Cima Paradiso ma anche questo lavoro è stato avaro e per il momento niente da fare.
Riarmata la progressione dall’ingresso fino alla sala del Ciclope della Grotta Marelli posizionando piastrine in acciaio fisse che agevolano notevolmente tutti coloro che intendono farci visita.
Come tutti gli anni non sono venute a mancare escursioni didattiche in grotta e collaborazioni con altri gruppi CAI della zona, dove abbiamo avuto circa 130 principianti per la maggior parte bambini.
Nel mese di Ottobre il ns. gruppo ha partecipato, assieme alle altre associazioni della ns. sezione CAI di Gallarate, alla fiera del Libro con uno stand.
Riassumendo invece l’attività legata alla Scuola di Speleologia; nel mese di febbraio, alcuni membri del ns. gruppo, hanno partecipato al Corso Regionale Lombardo sull’utilizzo del G.P.S. , elaborazione e restituzione grafica 2D e 3D. svoltosi presso il Centro CAVES di Pogliana di Bisuschio VA.
A Maggio è stato svolto il XX Corso di Introduzione alla Speleologia con 4 allievi e a Ottobre, ne è stato organizzato un altro sempre con 4 partecipanti.
Durante lo svolgimento del corso di Maggio, è stata inserita per la prima volta durante un corso un esercitazione in forra, esercitazione che è stata molto gradita dove è stato realizzato anche un documentario filmato. I neo corsisti si sono resi partecipi poi in altre esercitazioni in forra organizzate nell’arco dell’anno.
Nel corso di ottobre, ormai troppo avanti con la stagione per ripetere una giornata in forra, è stata organizzata invece un escursione in una cavità della Liguria con la collaborazione del Gruppo Grotte CAI Varallo.
A Dicembre, abbiamo fatto visita escursionista in Trentino alla grotta del Calgeron, grotta parzialmente allagata dove abbiamo dovuto usare muta subacquea e canotto.

L’istruttore Sainaghi ha contribuito alla realizzazione del documentario “Ingesso Fornitori (Altipiani del Tivano)” e anche a quello del corso nazionale di canyoning svoltosi in Slovenia, documentario che è stato poi donato alla Scuola per la divulgazione di questa disciplina.
Sempre nel campo dell’attività del torrentismo, Sainaghi ha partecipato anche a “Teva Extrime Triglav 2007” e al raduno AIC svoltosi a Biasca (Svizzera)
A fine anno è stato svolto da due ns. istruttori il Corso Nazionale di Processi speleogenetici e carsismo valido come aggiornamento per istruttore.

Corso Introduzione alla Speleologia 2007

2008 La collaborazione e i buoni rapporti che si sono instaurati con gli altri gruppi locali, hanno permesso di poter organizzare un corso nazionale di speleologia, infatti nell’assemblea nazionale di speleologia avvenuta a L’Aquila a fine anno 2007 è stato approvato e deliberato l’organizzazione del Corso Nazionale di Perfezionamento tecnico.
Il corso della durata di 7 giorni, è stato organizzato dalla rappresentanza di ben 6 gruppi grotte (in ns. Gruppo Grotte CAI Gallarate, il gruppo Grotte CAI Varese, CAI Saronno, CAI Gavirate, CAI Laveno e CAI Gorla minore).
A inizio anno, abbiamo istituito quindi un gruppo di Lavoro per la preparazione e la ricerca di una struttura idonea a ospitare per una intera settimana una ventina circa di allievi ed essa è stata poi individuata presso il centro CAVES di Pogliana di Bisuschio.
Per apprendere le manovre e le tecniche, abbiamo usato come palestra di roccia, la palestra di Cunardo e del M.te Orsa e scelto una serie di grotte tutte situate sul M.te di Campo dei Fiori tranne la grotta Fornitori situata al Pian del Tivano.
A tal riguardo, abbiamo dedicato numerosi week-end per lavori di allargamento e scavi atti a migliorare i passaggi per renderli agibili e soprattutto in sicurezza.
Il Perfezionamento Tecnico, svoltosi a fine luglio inizio agosto, è stato patrocinato dalla provincia di Varese, dal Parco Campo Dei Fiori e sponsorizzato dalla ditta Heco Italia e Cesare Raumer. Il corso ha visto la partecipazione di 29 allievi, 16 Istruttori docenti rappresentanti di quasi l’intera Italia (mancavano solamente poche regioni del sud) piu’ una 15 di persone che a ruota si sono impegnati nella preparazione del vitto, movimentando ogni giorno 50 persone circa.
Il corso è stato svolto regolarmente, non ha avuto problemi o incidenti e ha ottenuto tanti meriti e riconoscimenti sopratutto nell’ambito della cucina dove i ragazzi che si sono impegnati sono stati veramente dei grandi.
A tutt’oggi, a distanza di mesi dalla fine del corso, gli allievi che hanno partecipato, ci interpellano e comunque, hanno mantenuto i contatti, segno che si è instaurato in loro un buon rapporto nei nostri confronti.

Oltre al Corso di Perfezionamento Tecnico, c’è da segnalare a Giugno, lo svolgimento del 1° corso di introduzione al torrentismo che ha riscosso notevole interesse ed ha visto partecipare ben 14 allievi. Tre lezioni pratiche di questa disciplina sono state svolte in forra, una poco oltre il confine in territorio francese, in Liguria e sul Comasco.

Nel mese di Agosto, Riccardo Sainaghi ha frequentato e superato gli esami in Sicilia per il titolo di istruttore Nazionale di Speleologia.
A ottobre, abbiamo invece svolto un corso di approfondimento e specializzazione ai materiali e alle tecniche di progressione su corda al Gruppo della Protezione Civile di Busto Arsizio.
Durante l’intero anno, non sono venute a mancare escursioni didattiche guidate in grotta con principianti e bambini iscritti a corsi di Alpinismo Giovanile del CAI di Casorate, Abbiategrasso, Vigevano e Varallo

Corso Speleo 2008

2009 Due i corsi organizzati in questo anno, uno nel mese di giugno, Corso di Introduzione al torrentismo con 9 allievi e il corso di introduzione alla speleologia nel mese di ottobre con 2 allievi.
Nell’arco dell’intero anno 2009 molte escursioni in grotta sono state destinate nell’accompagnare principianti. Circa un centinaio le persone interessate, collaborando spesso con altre associazioni locali tra cui gli amici dell’ alpinismo giovanile di Abbiategrasso e Casorate ormai ns. “clienti” affezionati.
La maggior parte di queste escursioni sono state condotte presso la Grotta del Frassino, grotta situata sul M.te di Campo dei Fiori (VA), e le miniere di Brosso a Ivrea.
Quest’anno abbiamo organizzato anche una gita sociale con la ns. sezione CAI presso la grotta Buso della Rana a Vicenza con 41 partecipanti.
Sempre in campo didattico, da segnalare ci sono alcune collaborazioni da parte dei Ns. Istruttori in alcuni Corsi di Introduzione alla Speleologia svolti da altri Gruppi Grotte locali sia a livello pratico che teorico, e alcune serate tematiche organizzate presso la sede della Protezione Civile di Magnago.
In campo esplorativo, il grosso dei lavori è stato concentrato presso la grotta di Cima Paradiso nell’intento di poterla congiungere con il complesso Schiaparelli Via col Vento.
Sapendo per certo della congiunzione, manca però di trovare la strada giusta occlusa da un enorme frana.
Durante gli scavi, abbiamo aperto ed esplorato una nuova sala (Sala dei Demoni) credendo e illudendoci che la grotta poi continuasse. La sorpresa è stata però amara e la congiunzione ad oggi non è ancora avvenuta.
Naturalmente sarà una speranza e obbiettivo primario per il 2010.
A gennaio 2009 Sainaghi Riccardo è diventato operativo con il titolo di Istruttore Nazionale di Speleologia e durante l’anno ha frequentato e ottenuto anche la qualifica C.A.I. nella specializzazione nel torrentismo.
Gli ottimi rapporti con i gruppi grotte locali offrono possibilità di collaborazioni ed escursioni in grotta congiunte.
Adunanza speleo è ormai una realtà, i gruppi che ne fanno parte sono :G.G.CAI. Gallarate, G.G.CAI. Carnago, Speleo Club Valceresio CAI. Gavirate, G.G.CAI. Varese, G.G.CAI SSI Saronno, G.G.CAI Laveno, e G.G.CAI Gorla Minore. Da circa tre anni ad oggi, periodicamente ogni 2 mesi viene organizzato un incontro dove ci si scambia idee ed opinioni. Ultimamente ogni gruppo ha eletto un proprio rappresentate ed è stato formato un gruppo lavoro per coordinare i lavori e i contatti sul territorio con il Parco di Campo dei Fiori.

CorsoIntroduzionealTorrenti

2010 La collaborazione con gli altri gruppi grotte locali ha fatto si che l’anno trascorso sia stato ricco di iniziative che hanno coinvolto anche istituzioni locali.
A tal proposito va sottolineato che ad inizio anno ha avuto luogo per la prima volta presso la sede del Parco di Campo dei Fiori la ns. consueta riunione denominata Adunanza Speleo nella quale si è instaurando un rapporto più concreto con il Parco: con l’appoggio del Parco è’ stata organizzata infatti una giornata ecologica, completamente gestita dai gruppi grotte aderenti ad Adunanza Speleo, durante al quale è stata ripulita dai rifiuti una porzione della Valle della Stretta ove è ubicato l’ingresso della Grotta del Frassino sul M.te di Campo dei Fiori.
Anche a livello regionale, il ns. Gruppo che fa parte della Federazione Speleologica Lombarda (FSLo), ha collaborato sempre con i gruppi di adunanza al Progetto Olona, lavoro che ci è stato commissionato dalla regione Lombardia e che consiste nel catalogare e mappare gli acquiferi carsici, annotando e posizionando sulla cartina tutte le cavità situate nella valle dell’Olona.
Nel mese di Giugno, abbiamo avuto modo di svolgere con la collaborazione del Gruppo Speleologico Montagna Pistoiese e G. Speleologico CAI Varallo, un corso Avanzato di torrentismo. Il corso che è stato svolto in terra ligure, e più precisamente a Rocchetta Nervina ad Imperia, è stato diretto dal Ns. INS Sainaghi Riccardo.
Sempre Riccardo come Direttore ma con i Gruppi di Adunaza è stato impegnato in agosto, presso il Caves di Pogliana di Bisuschio, con gli esami di accertamento per aspiranti Istruttori e Istruttori Nazionali di Speleologia.
Nel mese di settembre a Oliena (Nu) in Sardegna è stato frequentato da Fanchini come allievo e Sainaghi come INS docente il Corso Nazionale di Perfezionamento Tecnico.
Nel mese di ottobre-novembre, abbiamo organizzato invece presso la ns. sede il corso di introduzione alla speleologia con 6 allievi partecipanti.
Come tutti gli anni non sono venute a mancare attività tematiche didattiche in grotta accompagnando sia gruppi dell’Alpinismo Giovanile che privati anche in grotte fuori provincia tra cui: Arma Pollera (SV) , Grotta Tacchi/Zelbio (CO), miniere di Brosso a Ivrea.
Per quanto riguarda l’attività di campagna ed esplorazione una buona parte delle opere svolte è stata dedicata alla messa in sicurezza delle grotte utilizzate per gli esami di accertamento Istruttori e alla possibile congiunzione tra Cima Paradiso ed il complesso Schiaparelli – Via Col Vento.
Per quanto riguarda Cima Paradiso-Schiaparelli, va sottolineato che i lavori si protraggono già da quasi 5 anni ma che ancora ad oggi non si è riusciti nell’impresa di congiunzione. Siamo vicinissimi, infatti con la recente scoperta di nuove gallerie poco dopo il primo pozzo in Schiaparelli, si sente il suono del martello se battiamo sulla roccia e ci si può comunicare tramite radio trasmittente, ma la galleria al momento non c’è.
Oltre alle grotte carsiche, attività esplorativa è stata svolta anche in cavità artificiali ed in particolare presso la Miniera Cavallizza di Cuasso al Monte e presso un pozzo artesiano venuto alla luce a seguito di lavori edilizi nel comune di Gallarate (VA).

Giornata Ecologica 2010